Poker Tell: strizzare gli occhi (parte 3).

Scritto da: -

Poker Tell: strizzare gli occhi (parte 3). Osserviamo il manifestarsi di questo tell in una mano realmente giocata da Gus Hansen ad un World Poker Tour.

occhio 170512.jpg

Buona giornta a tutti! Continuiamo con l’analisi del poker tell costituito dallo strizzare gli occhi. Se vi siete persi le puntate precedenti cliccate parte 1 e parte 2.

Nel video seguente possiamo osservare il tell apparire sul volto del mitico Gus Hansen in una mano giocata al World Poker Tour.

L’azione ha visto Gus Hansen rilanciare pre-flop e John Juanda muovere in all-in. Quando la telecamera inquadra Gus (al minuto 0:16 del video) potete vedere che sta strizzando gli occhi e subito dopo smette. Guardatelo ancora: i suoi occhi non sono in una posizione usuale. Gus strizza gli occhi e poi comincia a rilassarsi. Un modo per avere conferma che un giocatore sta strizzando gli occhi è fare attenzione alla quantità di bianco degli occhi che riuscite a vedere, meno ne vedete, più li sta strizzando. Immagino non vi sia sfuggita, inoltre, una classica microespressione di disgusto espressa da Hansen esattamente al minuto 0:19. Ricapitolando: abbiamo visto Gus esprimere disgusto e strizzare gli occhi in una manciata di secondi provocato dall’all-in di Juanda. Possiamo dedurre che Gus non è affatto contento della situazione.

Tratto dall’articolo Poker Tells: Squinting pubblicato dal coach ed esperto di comportamenti non verbali Nicolas Fradet sull’ultimo numero di Two Plus Two Magazine (Vol. 8, N° 5).

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.